Torna alle NEWS

Lettera di S. Alfonso

S. Alfonso M. de Liguori

Lettera del 31 ottobre 1731

codice archivio: 01Ca001

Lettera di S. Alfonso da Napoli a d. Francesco Mezzacapo in Caserta.
Si duole che non l’abbia ritrovato in Napoli. Gli confida la fondazione di un Istituto, al quale si augura voglia iscriversi. Gli dà licenza di confessarsi da chi vuole. Testo e firma autografi.

Testo:

Viva Giesù e Maria, con Giuseppe e Teresa
Napoli, 31 ottobre 1731

Figlio dil.mo nel Sig.re,
Mi è dispiaciuto che V.S. è stato in Napoli, e non m’à potuto parlare. Figlio mio caro, sappi ch’è molto facile ch’io mi ritiro fuori per qualche tempo, per un’Opera di grande, grande gloria del Signore, alla quale, chi sa, può essere che il Signore vi chiami ancora V.S., quando sarà fatta, e quando sentirete che cosa è. Perciò non posso accertargli se vado ad alcuna missione a lei vicina. Del resto gli do tutta la licenza di confessarsi per adesso a chi e come gli piace. Seguiti l’orazione con una visita ogni giorno< ….. > e a< ….. > li 3< ….. > e preghi sempre, sempre Dio per me, ch’io non lascio ogni mattina di raccomandarlo a Giesuchristo.
Viva Giesù, Giuseppe e Maria e Teresa.

Affez.mo P.re
Alfonso di Liguoro, etc.

Indirizzo:
Al mio Sig.r Sig.r Pad.e CoLmo
Il Sig.r D. Francesco Mezzacapo
Caserta

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su google
Condividi su twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *